Difficoltà a progettare e arredare casa? Ci pensa 3D Studio Max!

3dsmax-architecture

Probabilmente in molti hanno vissuto l’esperienza di fermarsi di fronte alla vetrina di un negozio di arredamento per l’acquisto di un mobile o complementi d’arredo e pensare: “Ma ci starà bene a casa?” o anche “Questo complemento sta meglio sulla madia o sul davanzale della finestra?”.

Beh, domande e dubbi sorgono un pò a chiunque, soprattutto quando si ha l’intenzione di comprare qualcosa. In questi momenti ci si trova sempre di fronte a domande e potenziali problemi, alcuni dei quali non sono immediatamente risolvibili e altri per i quali è necessario usare solo un software specifico. Questo soprattutto quando si tratta di arredare l’interno della propria casa, quindi quando c’è la necessità di entrare nel mondo dell’interior design.

La risposta alle nostre domande e la soluzione ai dubbi che riguardano la casa e il design interno della stessa esiste e si chiama 3D Studio Max!

3D Studio Max è un software di progettazione in grado di assistere l’utente nel prendere una decisione appropriata, tra le tante che passano nella nostra testa, attraverso la creazione di planimetrie e rendering 3D della propria casa.

Quello della progettazione è un mondo estremamente vasto ed oggi esistono oggi diversi tipi di programmi che si possono utilizzare per concretizzare l’idea di arredo della propria casa. Da quelli gratuiti a quelli a pagamento, da quelli solo per Windows a quelli multipiattaforma o basati sul web, le soluzioni sono molteplici.

In questo articolo ci concentreremo su 3D Studio Max, uno dei migliori software disponibili al momento sul mercato per progettare, creare e concretizzare un’idea di arredo presente soltanto nella nostra testa.

3D Studio Max, conosciuto anche come 3ds Max, è stato il secondo programma di casa Autodeskad essere rilasciato sul mercato nel 1990, o meglio, ad essere acquistato e pubblicato.

3ds Max è un programma per computer inizialmente progettato per la modellazione, l’animazione e il rendering nell’industria cinematografica e dei videogiochi.

Per la sua potenza e veridicità, 3D Studio Max è sempre stato molto diffuso tra le scuole di architettura.
Negli ultimi anni però, oltre a 3D Studio Max, hanno guadagnato popolarità anche altri software, più semplici e intuitivi soprattutto per gli studenti e coloro che iniziano da zero.
Per questo motivo, Autodesk ha deciso di perfezionare ancora di più questo software ma in maniera graduale, introducendo a poco a poco nuove funzionalità.
Tuttavia, nonostante tali sforzi, il software è così vasto da risultare ancora molto complicato.

La causa della sua complessità è da rintracciarsi nel fatto che è un software ricco di funzionalità e pertanto, estremamente potente. La modellazione solida, ad esempio, permette una comprensione tridimensionale del progetto, e gli strumenti digitali sono ormai considerati essenziali per l’architettura contemporanea. Controllare e conoscere tali strumenti è diventato una necessità fondamentale soprattutto per i professionisti e rappresenta un’arma importante in un mercato molto competitivo.

3D Studio Max è un software costantemente aggiornato e gode di buone librerie. Sono proprio queste ultime che permettono al programma di essere tutt’ora utilizzato in studi di architettura anche molto complessi. Come recita una celebre frase del famoso artista russo El Lissitsky “Lo scopo dell’architettura è trasformare il vuoto in spazio, ossia in qualcosa che la nostra mente può cogliere come unità organizzata”. E questo è uno degli obiettivi di 3ds Studio max si prefigge di fare.

3ds max si configura, quindi, come un ottimo strumento per pianificare, comprendere e rappresentare l’architettura.
L’organizzazione generale di un progetto include una prima parte dedicata alla modellazione e una seconda parte dedicata alla produzione dell’immagine finale, compresa la gestione delle luci, dei materiali e del rendering.
Il processo di aggiornamento continuo del programma ha portato all’aggiunta di nuove funzionalità che non sostituiscono quelle esistenti ma servono piuttosto a proteggere gli utenti che non vogliono cambiare le loro abitudini.

3ds Max, il software più popolare per la grafica e l’animazione 3D, permette ad architetti, urbanisti, paesaggisti e designer di creare rendering sofisticati e di grande impatto di edifici e altri componenti architettonici. Grazie ai nuovi introdotti nelle ultime versioni, i progettisti hanno la possibilità di concentrarsi sulla creatività e qualità delle loro opere, sviluppando più velocemente progetti 3D dettagliati.

3ds Max è un programma complesso con una lunga storia dietro le spalle. E’ così pieno di caratteristiche che può confondere anche gli utenti che lo utilizzano spesso. Questo perchè in alcuni casi, operazioni apparentemente semplici sono estremamente difficili da eseguire. Questo aspetto, tuttavia, non deve intimorire l’utente disposto ad utilizzarlo perché molte domande scompaiono una volta che si è fatta chiarezza sulle operazioni di base (come l’uso di una stazione di lavoro, la selezione e la gestione degli oggetti, i movimenti e le rotazioni e le copie in serie), così come l’organizzazione generale del programma.

Con il nostro corso 3ds Max imparerai come utilizzare al meglio uno strumento altrimenti inaccessibile a livello professionale. Il resto sta a te: fiducia, curiosità e perseveranza sono i tre elementi che ti permetteranno di raggiungere risultati sorprendi.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *